lunedì 19 agosto 2013

Polpettine di amaranto e zucchine

Ciao a tutti, buon lunedì e buon inizio settimana! Per me è iniziata con questo piccolo cambiamento alla grafica del blog, spero vi piaccia!

Oggi in occasione del MEAT FREE MONDAY vi propongo queste veloci, semplici e gustose polpettine che hanno tra gli ingredienti principali l'AMARANTO.

Dal sito nuovaterra.net "L'Amaranto ha il più elevato contenuto di proteine tra tutti i cereali, ed è quindi un'ottima fonte proteica per vegetariani, sportivi e anziani. Ha un alto contenuto di fibre per il benessere dell'intestino e di magnesio, è fonte di carboidrati complessi ed è povero di sodio." E ancora: "L’amaranto ha chicchi molto piccoli, dal gusto dolce e gentile che ricorda vagamente quello della nocciola. Particolarmente indicato, per i bambini nel periodo dello svezzamento e per ricette dolci e salate."


 POLPETTINE DI AMARANTO E ZUCCHINE

Ingredienti per 2 persone:

100 gr amaranto Nuova Terra
250 gr di acqua
1 zucchina
1/4 di cipolla
1 uovo
sale
50 gr di parmigiano grattato
40 gr di pane grattato


Sciacquare velocemente l'amaranto sotto l’acqua corrente. Portare ad ebollizione una pentola d’acqua salata e cuocere l’amaranto per circa 20 minuti.
Tritare finemente la zucchina con la cipolla, poi aggiungere l'uovo, il pane ed il formaggio, regolare di sale. Impastare bene con le mani bagnate e formare delle polpettine.


Cuocere le polpettine in poco olio caldo.


19 commenti:

  1. Mi piacciono tesoro, brava! L'amaranto non l'ho mai provato, ma mi hai davvero incuriosita!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ma dai tu che provi sempre tutto non puoi essere impreparata, corri a comprarlo!

      Elimina
  2. Molto bella la grafica! Sai che nemmeno io ho mai mangiato l'amaranto sebbene ne abbia sempre sentito parlare molto bene?? Sembrano deliziose queste polpette, terrò a mente la tua ricetta perché appena lo trovo voglio provarle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, anche se non ha niente a che vedere con la tua bellissima grafica!!! Se proverai l'amaranto fammi sapere!

      Elimina
  3. si quasi non ti riconoscevo più!Dicevo ma è lei o no è lei, quindi si il cambiamento, come dico sempre io, porta cose nuove ed inaspettate e anche belle!Bel template cara e belle polpettine!

    RispondiElimina
  4. Ciao cara Letizia!
    Non ho mai assaggiato l'amaranto, ma le tue polpette sembrano deliziose!!
    Mi hai fatto davvero incuriosire!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti capita compralo e fammi sapere, sono davvero deliziose!

      Elimina
  5. Ciao compliementi per il tuo blog è bellissimo mi sono iscritta come follower se ti va passa anche da me
    a presto ciao

    http://nailartpassopasso.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. una domanda...ma l'amaranto deve assorbire l'acqua o dovrei poterlo scolare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In parte l'acqua viene assorbita e in parte devi scolarlo ... è l'operazione più antipatica perchè è finissimo e si attacca alle maglie del colino!

      Elimina
    2. le sto facendo ora ed è diventato inscolabile :)

      Elimina
  7. Era la mia prima prova con l'amaranto. Non sono riuscita a fare le polpette. In padella si sfaldavano a causa dell'errore nella cottura dell'amaranto. Ha assorbito l'acqua e non potevo più scolarlo quindi il comporto era troppo umido. Ma non mi sono persa d'animo e ho messo tutto dentro dei pirottini e ho cotto in forno. Molto buoni :)... Riproverò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato :( brava però che non ti sei persa d'animo, riprova e fammi sapere!

      Elimina
  8. Penso manchi un passaggio, dopo aver tagliato le verdure e fatto cucinare l'amaranto, a cosa unisco l'uovo? All'amaranto o al resto di verdure e pane grattugiato e formaggio? Va fatto quando l'amaranto è caldo o lascio raffreddare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scoli l'amaranto e unisci tutti il resto ovvero unisci all'amaranto la zucchina, la cipolla, l'uovo, il pane, il formaggio e il sale ...

      Elimina
  9. Salve, sono al secondo tentativo e penso che di trascurare o ignorare qualcosa.
    Nell'ultima fase "cuocere le polpettine in poco olio caldo" ho notato che la polpetta
    ha la tentenza ad assorbire tutto l'olio che ha intorno e, col caldo, tende ad ammorbidirsi.
    Quindi, le mie polpette diventano dei morbidi ... dischi volanti.
    Dov'è l'errore?
    Grazie

    RispondiElimina

Mi fa piacere ogni vostro commento, suggerimento e messaggio! Grazie per essere passati dal mio blog!